Sito ufficiale del villaggio operaio di Crespi D’Adda,
patrimonio dell’Umanità UNESCO

Crespi d’Adda è il villaggio operaio meglio conservato d’Europa. Fondato nel 1877 da Cristoforo Crespi accanto alla sua industria tessile, dal 1995 Crespi d’Adda è sito UNESCO.

NEWS
  • SPETTACOLO TEATRALE "LA CIAMBELLA ADDORMENTATA NEL FORNO"


  • SCOPRI CRESPI IN BICICLETTA

    Noleggia una delle nostre graziose biciclette e scopri il sito Unesco!
  • VISITA NOTTURNA AL VILLAGGIO CRESPI, LUGLIO 2021

    Scoprire Crespi d'Adda nella suggestione della sera!

Vuoi ricevere aggiornamenti e informazioni sugli eventi di Crespi?

Sottoscrivi la nostra newsletter

Il villaggio operaio
di Crespi d’Adda

Il villaggio operaio di Crespi d’Adda sorge nel comune di Capriate San Gervasio in provincia di Bergamo su una superficie di oltre 85 ettari.
Annoverato nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, presenta in stato di perfetta conservazione le case operaie destinate ai lavoratori della fabbrica tessile, una chiesa, la scuola, il cimitero, un piccolo ospedale, il dopolavoro, la centrale elettrica e la villa-castello appartenuta alla famiglia Crespi.

Una città
ideale sulle rive
dell’Adda

Crespi d’Adda sito UNESCO

Nel 1995 Crespi d’Adda entra a far parte della lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, come “esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”.
È il più importante esempio di villaggio operaio in Italia. Progettato come una piccola città ideale, il villaggio operaio di Crespi d’Adda combina l’utile con il bello, il lavoro con il tempo libero, la fatica con il benessere.